Deposito nucleare, pubblicata la carta delle aree potenzialmente idonee

GEOCORSI E-learning

Sogin ha pubblicato la Cnapi, la Carta delle aree potenzialmente idonee sulle 67 selezionate, in cui potrà essere costruito lo stoccaggio nazionale dei rifiuti radioattivi.
La mappa, aggiornata nel dettaglio, è riportata sul sito del Deposito nazionale (https://www.depositonazionale.it/).

Di seguito le aree le individuate:

  • PIEMONTE - 8 zone tra le province di Torino e Alessandria (Comuni di Caluso, Mazzè, Rondissone, Carmagnola, Alessandria, Quargento, Bosco Marengo e così via)
  • TOSCANA-LAZIO - 24 zone tra le province di Siena, Grosseto e Viterbo (Comuni di Pienza, Campagnatico, Ischia e Montalto di Castro, Canino, Tuscania, Tarquinia, Vignanello, Gallese, Corchiano)
  • BASILICATA-PUGLIA - 17 zone tra le province di Potenza, Matera, Bari, Taranto (comuni di Genzano, Irsina, Acerenza, Oppido Lucano, Gravina, Altamura, Matera, Laterza, Bernalda, Montalbano, Montescaglioso)
  • SARDEGNA - 14 aree tra le zone in provincia di Oristano (Siapiccia, Albagiara, Assolo, Usellus, Mogorella, Villa Sant'Antonio, Nuragus, Nurri, Genuri, Setzu, Turri, Pauli Arbarei, Ortacesus, Guasila, Segariu, Villamar, Gergei e altri)
  • SICILIA -  4 aree nelle province di Trapani, Palermo, Caltanissetta (Comuni di Trapani, Calatafimi, Segesta, Castellana, Petralia, Butera).
Ultimo aggiornamento: