La rappresentazione delle Informazioni territoriali attraverso l'uso dei GIS (Geographic Information System)

GEOCORSI E-learning

L'informazione territoriale e la relativa esigenza di rappresentarla in modo chiaro e lineare, ha visto una forte evoluzione grazie all'integrazione del dato spaziale proveniente non solo da piattaforme terrestri, come per esempio le antenne GNSS, ma anche da piattaforme aeree, quindi dai satelliti ai droni.

Sono state numerosi i progressi che hanno portato la moderna cartografia a perfezionarsi consentendo al professionista non solo di creare una fedele rappresentazione della realtà, ma di collocarsi come elemento essenziale a livello progettuale nella gestione ambientale e territoriale.

Le basi della cartografia, come quelle della topografia, vedono una radice comune volta al posizionamento spaziale e più precisamente i Sistemi di Riferimento nelle loro differenti rappresentazioni.

Si potrà parlare quindi di Sistemi di Riferimento geografici e planari nei quali la differenza essenziale è la modalità di rappresentazione della superficie terrestre. Il Sistema Terra è una geometria complessa che matematicamente non può essere risolto, quindi le sue rappresentazioni saranno affette da una distorsione rispetto alla realtà.

GIS è l'acronimo di Geographic Information System, ovvero un software di gestione dell'informazione geografica che, a differenza di un software CAD, non esclude a priori il Sistema di Riferimento rendendoli pertanto territoriali, ovvero, concettualmente necessitano di posizionare geograficamente il dato.

Tra i software GIS esistenti spicca in particolar modo QGIS, di matrice open-source, ovvero "libero" e per il quale è disponibile l'accesso al codice sorgente.

Qgis software open source corso introduttivo


Questo particolare consente all'utente di implementare il software grazie alla realizzazione di plug-in che integrabili e condivisibili e di semplice accesso direttamente all'interno della piattaforma.

Il concetto di "condivisione" in un GIS è l'elemento cardine che può garantire l'accesso all'informazione a qualunque utente, attraverso la costruzione di un webGIS, un Geodatabase oppure un geoportale, oppure in termini di implementazione di una particolare funzione fino ad arrivare alle release delle nuove edizioni del software, costantemente aggiornato da una grande community a livello mondiale.

In un contesto di produzione cartografica risulta necessario porre una particolare nota di attenzione alla qualità grafica del prodotto finale, che deve poter coniugare l'impeccabilità dal punto di vista tecnico e la semplice interpretazione da parte del suo lettore.

Qgis software cartografia vestizione


È quindi assolutamente corretto immaginare una cartografia come un manuale contenente le informazioni dettagliate e finalizzate alla realizzazione di un prodotto.

Gli ambiti dove l'applicazione dei GIS eccelle riguardano l'implementazione dei dati provenienti da differenti piattaforme di acquisizione con relativa visualizzazione dei risultati e la successiva implementazione e trasformazione degli stessi.

Proprio grazie all'esistenza dei Sistemi di Riferimento, dati provenienti da piattaforme di acquisizione differenti possono integrarsi tra loro ed essere contestualizzate geograficamente.

La vestizione, l'etichettatura e la possibilità di integrare il dato corredandolo di una serie di informazioni descrittive, rendono i GIS lo strumento adatto al trattamento integrato dell'informazione spaziale negli ambiti tipici della produzione cartografica.

Va comunque sempre sottolineato che una cartografia non è semplicemente l'unione dei dati territoriali, ma soprattutto la capacità di interpretarli e rappresentarli correttamente.

Infine, grazie all'esistenza del Layout di Stampa, uno strumento implementato all'interno del software, è possibile trasformare le informazioni in una stampa condivisibile ed implementabile non solo in altri contesti, finalizzati per esempio all'integrazione di una specifica relazione, ma anche come cartografie stand alone consultabili.
 

Hai trovato questo articolo interessante?

Continua a seguirci sulle nostre pagine social, basta un click!

Segui Geocorsi su Facebook  Segui GEOCORSI su Twitter  Segui GEOCORSI su Linkedin

Oppure condividilo tramite i pulsanti qui in basso.

 
© Riproduzione riservata
Ultimo aggiornamento: