Il contributo della geologia e della geotecnica nel ripristino dei terrazzamenti dell'area amalfitana

GEOCORSI E-learning

Il contributo della geologia e della geotecnica nel ripristino dei terrazzamenti dell'area amalfitana

smc magazine special issue n. six/2021

Paolo Budetta, Giovanni Forte, Marianna Pirone, Antonio Santo, Marialaura Tartaglia, Gianfranco Urciuoli
DICEA Dipartimento d'Ingegneria Civile Edile e Ambientale

Sommario

Il lavoro analizza le caratteristiche geomorfologiche, stratigrafiche e geotecniche dei versanti terrazzati nell'area di Amalfi-Ravello (23 km2 ) e le relative condizioni di stabilità, allo scopo di individuare le cause principali che determinano il collasso dei manufatti. In base ad una serie di sopralluoghi in campo finalizzati all'individuazione delle dimensioni delle opere murarie e di prove fisico-meccaniche in laboratorio sui terreni piroclastici sostenuti dalle macére, sono state condotte verifiche di stabilità, sia in condizioni statiche che dinamiche, valutando anche l'effetto della spinta aggiuntiva imputabile alla formazione di accumulo d'acqua temporaneo a tergo del muro. Lo studio ha evidenziato che, in presenza di eventi critici ed accumulo d'acqua a tergo del muro dovuto ad un cattivo funzionamento del sistema di smaltimento delle acque piovane, si verifica un'instabilità locale che può comportare il tranciamento o il ribaltamento del muro. Tali condizioni possono giustificare l'innesco di fenomeni di colata rapida che interessano frequentemente ampie porzioni di versante. Pertanto, ne deriva la necessità di prevedere: l'istallazione di sistemi di canalizzazione che allontanino le acque meteoriche impedendone l'infiltrazione a tergo del muro; un 'ordinaria manutenzione dei sistemi di drenaggi del manufatto stesso. Tenuto conto dell'estensione dei terrazzamenti nell'area di studio (circa 163 km) e dell'abbandono delle antiche pratiche agronomiche in molte zone difficilmente raggiungibili, si ritiene che questi interventi possano migliorare, in molti casi, la stabilità globale di questi territori antropizzati ma fortemente vulnerabili.

Parole chiave: geomorfologia, geotecnica, verifiche di stabilità, muri a secco, terrazzamenti

3

Leggi l'articolo

Ultimo aggiornamento: