DISS - Database of Individual Seismogenic Sources, version 3.3.0

GEOCORSI E-learning

Recentemente rilasciata la nuova versione 3.3.0 (Data di rilascio 20-12-2021) del Database of Individual Seismogenic Sources, o DISS.

Il Database utilizza informazioni di diversa natura – dati storici, dati strumentali, osservazioni di terreno, dati di sottosuolo forniti dalla geofisica di esplorazione, elaborazioni modellistiche – per delineare le sorgenti sismogenetiche che vengono ritenute in grado di generare terremoti di magnitudo 5.5 e superiore.

DISS è uno strumento originale, ideato all'INGV nel 1997, messo a punto negli anni seguenti e reso disponibile alla comunità scientifica in forma sperimentale nel 2000 (DISS v. 1.0), e quindi divulgato senza limitazioni a partire dal 2001 (DISS v. 2.0; Valensise e Pantosti, 2001). Successivamente il DISS ha attraversato una lunga fase di evoluzione segnata da importanti aggiornamenti sia dei contenuti che della struttura del Database, che si presenta oggi molto diverso dai suoi prototipi. Si rimanda alla Documentazione per comprendere meglio le fasi di sviluppo.

Web Mapper

Download (Mapinfo TAB, Mapinfo MIF/MID, OGC KMZ, ESRI SHP)

Documentazione

asd

DISS Working Group (2021). Database of Individual Seismogenic Sources (DISS), Version 3.3.0: A compilation of potential sources for earthquakes larger than M 5.5 in Italy and surrounding areas. Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV). Data

Gruppo di lavoro: BASILI Roberto (Ricercatore) BURRATO Pierfrancesco (Ricercatore) DE SANTIS Giorgio Maria (Altro) FRACASSI Umberto (Ricercatore) MAESANO Francesco Emanuele (Ricercatore) TARABUSI Gabriele (Ricercatore) TIBERTI Mara Monica (Ricercatore) VALENSISE Gianluca (Ricercatore) VALLONE Roberto (Ricercatore) VANNOLI Paola (Ricercatore)
License

image Creative Commons — Attribution 4.0 International — CC BY 4.0

Ultimo aggiornamento: