Approccio multi-livello per le verifiche a liquefazione: un'applicazione all'isola di ischia

GEOCORSI E-learning

"Il presente studio si propone di valutare la suscettibilità alla liquefazione nell'area di tre comuni (Casamicciola, Lacco Ameno e Forio) dell'isola d'Ischia nel Golfo di Napoli (Italia), colpiti dal recente terremoto del 2017.

Le zone costiere di questi comuni sono caratterizzate dalla predominanza di depositi granulari piroclastici saturi. La valutazione è stata effettuata attraverso un approccio multilivello, caratterizzato da un grado di dettaglio crescente, in termini di: definizione dell'azione sismica, accuratezza dei rilievi geologici e della caratterizzazione geotecnica, complessità dell'analisi, e significato ingegneristico dei parametri rappresentativi degli effetti.

In primo luogo, sono stati individuati i depositi granulari superficiali sotto falda, potenzialmente liquefacibili, combinando in un Sistema Informativo Geografico (GIS) i dati sulla profondità media stagionale della falda freatica e sulla classificazione litologica dei depositi superficiali.
In alcuni dei siti classificati come potenzialmente liquefacibili, laddove erano disponibili i risultati di prove penetrometriche SPT, sono state effettuate analisi semplificate utilizzando metodi semi-empirici (Boulanger & Idriss, 2014). I risultati di tali analisi hanno consentito di individuare un unico sito in corrispondenza del quale si è resa necessaria una valutazione di maggior dettaglio. Questa è stata eseguita attraverso analisi dinamiche "accoppiate" non lineari nel dominio del tempo con il codice SCOSSA (Tropeano et al., 2019).

I risultati delle analisi accoppiate in termini di rapporto di sovrapressione interstiziale (ru) hanno infine permesso la valutazione dei possibili effetti indotti dalla liquefazione nel sito in esame. Questa è stata espressa attraverso la determinazione del 'Induced Damage Parameter' (Chiaradonna et al. 2020), correlato al cedimento di consolidazione post-sismico in condizioni free-field.

La procedura adottata può costituire una valida proposta metodologica per valutazioni tempestive della suscettibilità alla liquefazione e per una stima preliminare del danno indotto."

Francesco Gargiulo, Anna d'Onofrio & Francesco Silvestri
DICEA, Università degli Studi di Napoli Federico II

Incontro Annuale dei Ricercatori di Geotecnica 2021 - IARG2021_online


http://www.gnig.it/iarg/iarg-2021/

Ultimo aggiornamento: