Impiego della muratura armata in zona sismica

GEOCORSI E-learning

I drammatici eventi della seconda metà del 2016, hanno messo in risalto come il nostro paese sia particolarmente vulnerabile dal punto di vista sismico.

Più che pubblicizzare materiali antisismici, bisognerebbe ricercare la semplicità e ritornare alle metodologie di costruzione sviluppate dai nostri avi con saccente maestranze.
Una di queste tecniche, si basa sull'impiego della muratura armata, connubio tra la classica muratura in laterizio e il già conosciutissimo acciaio di rinforzo impiegato per il calcestruzzo armato. La disponibilità di elementi in laterizio e la praticità delle nostre maestranze fa si che il sistema muratura armata sia ampiamente collaudato in quanto sintesi di semplicità ed efficacia.
 

Schema storico della muratura armata per edifici multipiano
Figura 1 - Schema storico della muratura armata per edifici multipiano

 

La semplicità nella realizzazione fa si che il progettista possa ritenersi sufficientemente sicuro di quanto ipotizzato in fase di calcolo. In effetti la disposizione del blocco, l'utilizzo di materiali certificati e le disposizioni alquanto banali delle barre di rinforzo rende le operazioni di direzione lavori e di collaudo molto agevoli.

In questo ambito, non è da sottovalutare nemmeno il potenziale aumento della sicurezza in fase costruttiva. Infatti, l'utilizzo di materiale povero in opera diminuisce notevolmente il rischio di infortunio, in quanto, gli addetti necessitano solamente di un ponteggio e delle postazioni di malta. Tutt'altro, invece, è l'attrezzatura necessaria per realizzare pareti ed elementi strutturali in c.a.
Dall'altra parte, l'efficacia di tale sistema costruttivo è stato ampiamente dimostrato sia attraverso prove di laboratorio (vedasi le prove condotte dal Gruppo Stabila) sia attraverso il reale comportamento evidenziato per gli edifici posti nel territorio Emiliano in occasione dell'evento sismico manifestatosi nel 2012.

La rincorsa quindi all'edificio antisismico risulta, quindi, basato soprattutto su un criterio commerciale piuttosto che di sicurezza. Basti pensare che la muratura armata era un sistema costruttivo dichiarato antisismico già ai tempi del terremoto di Messina, risalente al 1908. Il Reggio Decreto infatti, prescriveva per la ricostruzione post terremoto, l'utilizzo anche del sistema muratura armata, tecnica utilizzata con ottimi risultati nell'800 negli Stati Uniti per proteggere gli edifici posti in zone ad altissima sismicità (San Francisco).

È indubbio, quindi, che il ritorno ad una concezione semplice del costruito tutt'altro che pregiudicativa per l'estetica architettonica moderna e l'utilizzo di sistemi semplici come la muratura armata possono essere considerati, senza ombra di dubbio, la modalità corretta e consona per la protezione sismica attuale e futura.

 

Rustico realizzato in muratura armata
Figura 2 - Rustico realizzato in M.A. (copyright Ing. Ennio Casagrande)
  

 

Hai trovato questo articolo interessante?

Continua a seguirci sulle nostre pagine social, basta un click!

Segui Geocorsi su Facebook  Segui GEOCORSI su Twitter  Segui GEOCORSI su Linkedin  Segui GEOCORSI su Google+

Oppure condividilo tramite i pulsanti qui in basso.

 
© Riproduzione riservata
Ultimo aggiornamento: