Carta Geologica d'Italia, mozione approvata in Senato

GEOCORSI E-learning

"A seguito delle intenzioni dichiarate nella conferenza stampa del 21 febbraio u.s. dal titolo "Le grandi incompiute del nostro Paese: Cartografia Geologica e Microzonazione Sismica", alla presenza del Consiglio Nazionale dei Geologi oltre che della Società Geologica Italiana, Ingv, Ispra e DPC, la Senatrice Fabiola Anitori, insieme ad altri senatori dei gruppi AP, PD, Aut e Misto, ha oggi presentato in aula una mozione sulla Carta Geologica d'Italia, raccogliendo – tra l'altro – parere favorevole del Sottosegretario di Stato per l'ambiente Barbara Degani.
La Senatrice, presente con il Consiglio Nazionale dei Geologi al convegno di Foligno del 17 marzo p.v., ha sottolineato l'importanza della conoscenza geologica come strumento di prevenzione e di sviluppo sostenibile  e di una irrinunciabile azione volta alla stesura completa di una cartografia geologica ufficiale dello Stato considerazioni condivise ed approvate dall'Aula." Fonte: Consiglio Nazionale dei Geologi

La mozione impegna il Governo a valutare l'opportunità di:
1) stanziare le risorse necessarie sia per la produzione di una cartografia geologica moderna, con una scala adeguata, che consenta la copertura dell'intero territorio nazionale, incluse le acque territoriali, sia per la redazione di carte di microzonazione sismica che coprano le aree a più elevata pericolosità sismica;
2) inserire nel prossimo DEF il completamento della carta geologica nazionale, prevedendo uno stanziamento strutturale, a decorrere dalla prossima legge di bilancio;
3) escludere dal vincolo del patto di stabilità interno per le Regioni tutti i fondi e le spese destinate alla prevenzione del rischio sismico e all'aggiornamento della relativa cartografia, per consentire una più incisiva partecipazione delle Regioni al cofinanziamento delle spese.

Ultimo aggiornamento: