Ingegneri, revisione delle NTC: stato dell'arte e prospettive

GEOCORSI E-learning

Riportiamo un estratto della Circ. n°12/XIX Sess. del Consiglio Nazionale degli Ingegneri in merito processo di revisione delle Nuove Norme Tecniche per le Costruzioni.

"Il 22 dicembre u.s., la CONFERENZA DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME, in sede di conferenza unificata, ha espresso l'intesa sulla versione delle nuove norme tecniche che era stata discussa nello specifico tavolo tecnico.
...
Nel merito del testo esaminato, la conferenza si è soffermata particolarmente sul capitolo 8 relativo agli edifici esistenti, confermando molte delle scelte del testo base, incluso l'applicazione del coefficiente 0,8 ad alcune casistiche in tema di adeguamento sismico. L'adeguamento è poi reso obbligatorio per tutti gli interventi che apportino modifiche di classe d'uso che conducano a costruzioni di classe III ad uso scolastico o di classe IV. In tema di miglioramento sismico, invece, il testo emendato dalle Regioni eleva la soglia minima da raggiungere, a 0,6 per le costruzioni di classe III, ad uso scolastico, e di classe IV, per le quali il testo base prevedeva un livello minimo più basso pari a 0,4. Per gli interventi di miglioramento degli edifici appartenenti a tutte le altre classi, viene mantenuto il livello minimo di 0,1, da intendersi però come incremento minimo di sicurezza rispetto allo stato attuale.
...
Le osservazioni fatte dal Consiglio Nazionale Geologi, tese a rimettere in discussione aspetti fondamentali della norma, sono state esaminate in una specifica commissione nominata dal Presidente del CSLLPP; la commissione vedeva la partecipazione paritetica di docenti geologi, docenti geotecnici, un rappresentante del CNG, un rappresentante del CNI.
....
Infine la Conferenza ha definito anche la bozza di decreto per l'approvazione del nuovo testo, definendo il periodo transitorio tanto per opere pubbliche che private. Nel primo caso si potrà continuare ad applicare il testo 2008 per le opere in esecuzione, per i contratti già affidati, per i progetti definitivi ed esecutivi già affidati prima dell'entrata in vigore delle nuove norme, purché la consegna dei lavori avvenga entro 5 anni da detta data. Per i lavori privati possono essere applicate le NTC 2008 nel caso dei lavori in corso e per quelle per le quali sia già stato depositato il progetto esecutivo delle strutture.
...
Allo stato dei fatti, al completamento dell'iter legislativo, prima dell'approvazione del relativo decreto ministeriale, manca solo la verifica di compatibilità con la normativa europea. È presumibile che le nuove norme siano pubblicate m gazzetta ufficiale nel mese di marzo 2017, entrando in vigore 30 gg dopo la pubblicazione."


Testo integrale della CIRCOLARE - XIX SESSIONE N. 12, CNI del 20/01/2017
PROCESSO DI REVISIONE DELLE NTC 2008: STATO DELL'ARTE E PROSPETTIVE
Ultimo aggiornamento: