Nuova pubblicazione della Regione Lazio: Il dimensionamento delle opere di ingegneria naturalistica

GEOCORSI E-learning

In aggiunta alla copiosa serie di pubblicazioni sull’Ingegneria Naturalistica prodotte nell’ultimo decennio - i tre Manuali di Ingegneria Naturalistica (2002 - 2006), i Quaderni di cantiere (1 - 18, 2006), il Manuale di Ingegneria Naturalistica per le scuole secondarie (2008), il volume sui Principi e la Deontologia dell’Ingegneria Naturalistica (2012) - viene presentato dalla Regione Lazio il Manuale di dimensionamento delle tecniche di Ingegneria Naturalistica.

 

"È il testo più tecnico, articolato ed approfondito finora prodotto, rivolto a tutti i professionisti e agli operatori del settore impegnati nella progettazione di opere di ingegneria naturalistica.

Gli autori, cui va un grande riconoscimento per l’impegno profuso, mettono a disposizione metodologie e strumenti rapidi ed efficaci con i quali effettuare le prime verifiche e valutare se le tecniche prescelte siano o meno in grado di risolvere le problematiche esaminate in ambito progettuale.

La completezza del testo dimostra quanto siano serie e articolate le problematiche, anche strutturali, delle opere di ingegneria naturalistica e quanto sia lontano dai nostri intendimenti l’uso di queste tecniche secondo un approccio banale e ripetitivo. Giova ricordare che le indicazioni fornite devono comunque essere intese come orientamento e verifica preliminare. Alla capacità professionale del progettista è assegnata la necessità di contestualizzare i calcoli all’effettiva realtà del suo cantiere e delle caratteristiche geo-morfologiche del sito di intervento.

Scorrendo il testo, si troveranno numerosi argomenti e spunti di riflessione e, non ultimo, un interessantissimo capitolo sulla tecnologia del legno, che raramente viene affrontata nelle pubblicazioni di settore.

Con questa ulteriore pubblicazione scientifica, la nostra Regione conferma l’impegno, assunto nel 1998, di sostenere l’ingegneria naturalistica, nella convinzione di operare verso una migliore conservazione del territorio e delle sue valenze ambientali."

 

Raniero Vincenzo De Filippis
Direttore della Direzione Infrastrutture, Ambiente e Politiche Abitative, Regione Lazio

 

 

 

 

 

Ultimo aggiornamento: