Condizioni di stabilità delle falesie italiane con particolare riferimento al tratto di costa Genova-Rapallo

GEOCORSI E-learning

Tesi di Laurea Magistrale

di Sara Sgangarella Valvano - Dicembre 2021
Relatore Prof. Claudio Scavia

"Da dati ISTAT emerge che circa il 30% della popolazione italiana si addensa nei comuni della costa, su un'area pari solo al 13% del territorio nazionale. Questo tipo di urbanizzazione, negli anni sempre più feroce, genera un impatto negativo sull'ambiente naturale circostante. In tal senso, il fenomeno dell'erosione costiera diventa un problema da gestire, soprattutto in quei contesti in cui l'evoluzione inaspettata, dunque incontrollata, dei litorali mette a rischio centri abitati e infrastrutture varie. Come coniugare, allora, sicurezza ed insediamento?

image

La presente tesi si concentra sull'analisi delle falesie italiane, coste rocciose con pareti alte e continue a picco sul mare, spesso fortemente urbanizzate. In particolare, sono illustrate la loro distribuzione spaziale, le tipologie di instabilità predominante e le relative cause, e le problematiche derivanti dai possibili cinematismi. Sono, inoltre, portati alla luce gli interventi atti a proteggere la costa dall'azione degli eventi meteo-marini e la loro efficacia. Questa parte descrittiva è funzionale all'analisi di un tratto costiero piuttosto a rischio, quello compreso tra le città liguri di Genova e Rapallo, caratterizzato da numerose falesie, alcune delle quali protagoniste di tragici eventi".

Leggi la tesi di laurea

Ultimo aggiornamento: