Geodiversità Parco Naturale Veglia-Devero, ricerca del Dipartimento di Scienze della Terra

GEOCORSI E-learning

La ricerca al Dipartimento di Scienze della Terra "A. Desio"

Irene Maria Bollati, Marco Cavalli - Unraveling the relationship between geomorphodiversity and sediment connectivity in a small alpine catchmen. Transactions in GIS.

La varietà delle rocce e delle forme del rilievo è nota come geodiversità. Nelle aree montane, essa è molto rilevante e può essere quantificata attraverso indici che rispecchino la ricchezza di elementi geologici e geomorfologici. In questo lavoro, l'indice di geomorfodiversità proposto per l'area del Parco Naturale Veglia-Devero è messo in relazione con l'indice di connettività, allo scopo di analizzare la relazione esistente tra la diversità delle forme del rilievo - e dei processi che le generano - e l'efficacia dei collegamenti fisici che esistono tra di esse e con il reticolo idrografico. Dai risultati è emerso come nell'area di studio una maggior varietà delle forme del rilievo e dei processi geomorfologici responsabili della loro genesi sia responsabile di una maggiore connettività, che dipende però anche dai tipi di processi attivi. Per questo emerge come l'interpretazione genetica delle forme del rilievo sia indispensabile a fianco delle elaborazioni automatiche sul rilievo.

I dettagli dello studio svolto dai ricercatori del Dipartimento di Scienze della Terra "Ardito Desio" dell'Università degli Studi di Milano, in collaborazione con il CNR IRPI di Padova, sono disponibili su: https://onlinelibrary.wiley.com/doi/full/10.1111/tgis.1279

Ultimo aggiornamento: