Sette domande relative al disastro di Rigopiano del Gennaio 2017

GEOCORSI E-learning

Il bilancio finale è arrivato per l'Hotel Rigopiano: 11 salvati e 29 deceduti. Nessuno è stato trovato vivo a più di 48 ore dalla valanga. La Procura della Repubblica sta indagando sulle responsabilità. Le principali domande sono le seguenti:

 

1. Perchè è stata autorizzata la costruzione dell'hotel su detriti di falda e di valanghe?

Nella mappa potete identificare l'area dell'hotel Rigopiano come Rifugio Acerbo (nel cerchio verde). Come si vede dalla legenda, l'area è caratterizzata da detriti di falda e coni di deiezione attivi (fonte ISPRA, Servizio Geologico d'Italia 1:100.000 foglio 140 "Teramo", non in scala, http://sgi.isprambiente.it/geoportal/catalog/sgilink/map100k.page).

 

Farindola carta geologica 1:100000
Didascalia geologia rigopiano
Figura 1 - Carta Geologica foglio 140 "Teramo" (fonte ISPRA, Servizio Geologico d'Italia 1:100.000, non in scala, http://sgi.isprambiente.it/geoportal/catalog/sgilink/map100k.page)

 

2. Perchè è stato autorizzato un ampliamento negli ultimo anni?

A questo proposito c'è stato un processo che è terminato nel Dicembre 2016 con l'assoluzione degli imputati. Un filone di indagine è che il futuro hotel 4 stelle Rigopiano fosse costretto ad assumere parenti degli amministratori o comunque persone da essi indicate in cambio del permesso edificatorio. Tra le vittime vi è il fratello del vecchio sindaco di Farindola.

 

Immagine storica hotel Rigopiano
Figura 2 - Immagine storica di Rigopiano (Fonte: Ansa)

Hotel Farindola
Figura 3 - Immagine recente dell'Hotel Rigopiano (Fonte: La Repubblica.it)
 

 

3. Perchè con un alto rischio valanga (4 su 5), L'Hotel Rigopiano è stato lasciato aperto?

L'allarme valanga non è mai arrivato a Farindola. Il sindaco di Farindola ha dichiarato "Il comune non ha mai ricevuto l'allarme valanghe, abbiamo ricevuto solo il bollettino della Protezione Civile su avverse condizioni meteo e sull'arrivo di una imponente nevicata."

 

Hotel Rigopiano piscina
Figura 3 - Hotel Rigopiano, piscina e SPA (Fonte: La Stampa)

 

4. Perchè alcuni turisti furono rassicurati ad andare al Rigopiano mentre ad altri fu suggerito di non andare?

Il padre di una delle vittime dichiara "Mio figlio prima di andare ha mandato un email all'Hotel che rispose di non preoccuparsi perchè il servizio era garantito". Al cantante de "Il volo", Gianluca Ginoble invece lo stesso giorno, fu sconsigliato di andare."

 

Soccorsi neve all'hotel Rigopiano
Figura 4 - Mezzi al lavoro durante l'emergenza neve in Abruzzo (source: ANSA)

 

5. Perchè lo spazzaneve che doveva liberare i 7 km di strada del Rgopiano, non è mai arrivato? Perché le turbine invece erano in riparazione?

 

Soccorsi Hotel Rigopiano
Figura 5 - Il difficoltoso arrivo dei soccorsi (Fonte: Vigili del Fuoco)

 

6. Perchè il primo allarme delle 17:30 è stato classificato come "bufala", ritardando il rischio di alter 2-3 ore.

Quando l'allarme fu denunciato, rispetto a quanto accaduto in Farindola, la chiamata è stata passata alla Prefettura di Pescara, ma da li inaspettatamente è stato ricevuto un diniego. "Ancora questa storia? Abbiamo chiamato l'hotel e hanno negato." 
Era un falso allarme, secondo la voce che ha risposto. Una voce che ora ha il nome e il volto di una dirigente che ora dovrà spiegare il proprio comportamento. 
Sembra che la più probabile ora di impatto della valanga sull'Hotel sia alle 16:49 (dal segno di doppia spunta in un messaggio WhatsApp alle 16:48, rispetto alla singola spunta nel messaggio delle 16:48, prima chiamata alle 17:02 dal cuoco del Rigopiano), poi a partire dalle 17:30 il capo del cuoco ha iniziato a chiamare tutti i numeri di emergenza, le operazioni di soccorso partirono intorno alle 20, la strada è stata bloccata da piante crollate in strada (h. 22:00) cosi che l'hotel Rigopiano fu raggiunto alle ore 04:00.

 

Soccorsi all'Hotel Farindola
Figura 5 - Soccorritore entra da un piccola apertura praticata tra le macerie (Fonte: Vigili del Fuoco)

 

7. Le cause della maggior parte delle morti è asfissia, forte compressione, assideramento. Sarebbe stato possibile salvare altre vite se le operazioni di soccorso fossero state attivate prima?

Una delle vittime che lavorava come cameriere all'Hotel Rigopiano è morto di assideramento, secondo i risultati dell'autopsia. Secondo il medico legale, nel corpo non ci sono i segni di impatti, emorragie, se fosse stato salvato entro la prima forse sarebbe vivo. Oltre le due ore, comunque sarebbe utile.
E' una storia molto triste, piena di errori. Quanti hotel e anche case private sono nella stessa situazione? I comuni non possono più permettersi di lasciar costruire in aree a rischio (frane, contaminazione, alluvioni, valanghe). Gli edifici sono già in essere? E' un pochino più complesso... vanno preparati Piani di Mitigazione (sistemi di allarme, evacuazione, rinforzo) che comunque possono salvare molte vite. Finisco questo articolo con questa foto. Ogni volta che vedo questo bimbo venire fuori dall' #InfernoBianco, non riesco a non piangere. E' un miracolo che ci dona speranza per il futuro.

 

Salvataggio ospiti hotel Rigopiano
Figura 5 - Uno dei cinque bambini salvati (Fonte: Vigili del Fuoco)

 

Hai trovato questo articolo interessante?

Continua a seguirci sulle nostre pagine social, basta un click!

Segui Geocorsi su Facebook  Segui GEOCORSI su Twitter  Segui GEOCORSI su Linkedin  Segui GEOCORSI su Google+

Oppure condividilo tramite i pulsanti qui in basso.

 
© Riproduzione riservata
Ultimo aggiornamento: