Bonifica dei siti contaminati: il piano di caratterizzazione ambientale sito-specifico.

Il Piano di caratterizzazione geologico-ambientale è lo strumento che permette di ricostruire i fenomeni di contaminazione a carico delle matrici ambientali in uno specifico sito, definendo il quadro programmatico delle indagini ambientali necessarie, le modalità di esecuzione delle stesse e le sostanze contaminanti da ricercare, al fine di ottenere il modello concettuale definitivo del sito e i dati utili per l'elaborazione dell'Analisi di rischio.
Saranno pertanto illustrate le tecniche di indagine geologica, sia indiretta che diretta, le metodologie per il campionamento delle matrici (suolo/sottosuolo e acque sotterranee), la realizzazione delle cartografie tematiche e di sintesi nonché la redazione della relazione finale.
piano_di_caratterizzazione

Codice corso: GC02

GeologiIN PREPARAZIONE
Corso non disponibile

PROGRAMMA:

INTRODUZIONE
  • Presentazione del corso
ASPETTI PROCEDURALI TECNICO-AMMINISTRATIVI
  • Il Piano di Caratterizzazione nel contesto normativo
IL PIANO DI CARATTERIZZAZIONE AMBIENTALE SITO-SPECIFICO
  • Introduzione
  • Elaborazione del modello concettuale preliminare
  • Predisposizione del piano di indagini
  • Attività di messa in sicurezza di emergenza.
LE INDAGINI AMBIENTALI PER LE MATRICI SUOLO/SOTTOSUOLO E ACQUE SOTTERRANEE
  • Introduzione
  • Realizzazione dei sondaggi geognostici ambientali
  • Metodi di campionamento della matrici suolo/sottosuolo
  • Metodi di campionamento delle acque sotterranee
    • Strumentazione per lo spurgo e campionamento acque di falda
    • Spurgo dei piezometri
    • Campionamento delle acque di falda (Campionamento delle acque di falda contaminate da DNAPL)
  • Metodi di campionamento del soil-gas
ELABORAZIONE E RESTITUZIONE DEI RISULTATI
  • Presentazione dei risultati della caratterizzazione ambientale