Disponibile la Carta Geologica Interregionale dell'Italia Centrale in scala 1:250.000

GEOCORSI E-learning

Nel 2012 venne siglato tra le regioni Emilia Romagna, Marche, Toscana ed Umbria il "Protocollo d'Intesa in materia di collaborazione nelle attività di sviluppo della carta geologica, tematiche applicative e servizi web". Tale Protocollo, prorogato nel 2015, ha visto le 4 regioni impegnate in un'articolata attività di condivisione, confronto ed omogeneizzazione dei propri dati geologici, a partire dalle rispettive cartografie geologiche in scala 1:10.000 e relative banche dati.

Sulla base dei confronti delle rispettive carte geologiche regionali, a partire dalle aree pilota individuate nella prima fase, l'omogeneizzazione è stata estesa agli interi territori delle quattro regioni consentendo la definizione delle litologie comuni e la realizzazione di una legenda condivisa, sia per la cartografia in scala 1:10.000, sia per quella a scala 1:250.000.



Nel 2018 è stato formalizzato un Accordo di Collaborazione Scientifica tra le quattro regioni e l'Università degli Studi di Siena - Centro di Geotecnologie per la realizzazione della prima Carta Geologica interregionale dell'Appennino Centro-Settentrionale in scala 1:250.000, adottando come base topografica quella gentilmente resa disponibile dall'Istituto Geografico Militare a seguito di uno specifico accordo con la Regione Umbria.



Questa carta geologica unificata che va dai Monti Sibillini - Laga alla Lunigiana e dalla costa tirrenica a quella adriatica, descrive per la prima volta, senza soluzione di continuità e con rigore scientifico basato sulle banche dati regionali, i territori di Emilia Romagna, Marche, Toscana ed Umbria, ed è oggi disponibile per la consultazione ed il download in formato pdf, accompagnato dalle relative note illustrative, sui siti istituzionali delle quattro regioni.
 
Ultimo aggiornamento: