Rischio da frana e da inondazione; dal CNR la mappa delle 134 Zone di Allerta di protezione civile

GEOCORSI E-learning

Il sito Polaris dell'Irpi-Cnr fornisce dati, mappe e statistiche aggiornati sugli eventi di frana e inondazione che hanno causato danni diretti alla popolazione, informazioni di sintesi sui maggiori eventi meteo-climatici, descrizioni dei danni registrati e la geo-localizzazione delle località colpite, oltre a una sezione "sei preparato?"" che contiene consigli su cosa fare e non fare prima, durante e dopo un'alluvione.
 

L’Istituto di Ricerca per la Protezione Idrogeologica (IRPI) del CNR, Centro di Competenza (CC) di protezione civile, ha redatto apposite schede denominate “Pericolosità da Frana – Analisi Geomorfologica” per ciascuna delle 134 ZA di protezione civile in cui è stato suddiviso il territorio nazionale; le ZA rappresentano ambiti omogenei per la risposta meteo-idrologica del territorio in occasione di eventi o fenomeni meteo-idrologici.
 

Le schede forniscono una visione globale, per quanto possibile omogenea, ancorché certamente non esaustiva o definitiva, delle caratteristiche della franosità e della pericolosità da frana in ogni ZA. Le schede danno inoltre informazioni sintetiche sull’impatto che le frane hanno avuto sulla popolazione nel periodo 1950-2011. Nelle schede, l’utilizzo del termine “pericolosità” rivela il tentativo di contribuire oltre che alla definizione di “dove” possono avvenire le frane (suscettibilità), anche a fornire informazioni ed elementi utili, sebbene non esaustivi, alla definizione di “quando” possono avvenire le frane e di quale sia l’impatto atteso dei fenomeni franosi, in particolare sulla popolazione.

 

L'insieme delle schede relative alle 134 “Zone di Allerta” sono fruibili attraverso l'utilizzo di una mappa interattiva.

 

 

 

 

Ultimo aggiornamento: